Rodotà, la seconda esca di Grillo per Bersani

Pubblicato il 16 Aprile 2013 - 18:04| Aggiornato il 20 Gennaio 2023

SEQUALS (PORDENONE) – Milena Gabanelli o, in alternativa, Stefano Rodotà. Beppe Grillo usa la seconda “esca” per Pier Luigi Bersani. Esca ancora più insidiosa della prima.

Se Milena Gabanelli dovesse dire no, Grillo ha subito pronto il piano B, ovvero Rodotà: ”La Gabanelli è una mossa vincente e straordinaria, ma Rodotà è perfetto e deve essere votato: è un altro nome spendibile benissimo dalla Sinistra”.

Grillo, parlando  a margine di un comizio elettorale a Sequals (Pordenone) ha aggiunto: ”Non sappiamo se accetteranno, ma noi proseguiremo su questa strada perché è  questo il vero cambiamento che Bersani deve solo cogliere”. 

Secondo il Corriere della Sera, però, da fonti vicine al Pd arriverebbe la chiusura alla proposta di Grillo:

Da una fonte molto vicina a Bersani arriva però un rifiuto, seppur non ufficiale: «La Costituzione vale per tutti. Vale il metodo dei 2/3 nelle prime votazioni. E se ognuno si vota la propria bandierina fin dalla prima votazione non si trova il candidato comune. Così non va bene», conclude la fonte molto vicina a Bersani.