Roma 2024: Claudia Bugno, ex Banca Etruria, in pole come dg. Odor di giglio magico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Febbraio 2015 11:52 | Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2015 11:52
Roma 2024: Claudia Bugno, ex Banca Etruria, in pole come dg. Odor di giglio magico

Roma 2024: Claudia Bugno, ex Banca Etruria, in pole come dg. Odor di giglio magico

ROMA – Roma 2024: Claudia Bugno, ex Banca Etruria, in pole come dg. Odor di giglio magico. Al Campidoglio un vertice con il sindaco Ignazio Marino, Giovanni Malagò, Luca Montezemolo, Graziano Del Rio e Luca Pancalli è servito per ritrovare serenità ed unità d’intenti per la sfida della candidatura della città di Roma per organizzare le Olimpiadi 2024 dopo che lo stesso sindaco si era lamentato di una certa marginalizzazione del Comune e del ruolo del sindaco.

Ma la notizia, riportata dai quotidiani, è che per l’incarico operativo di direttore generale del Comitato Promotore, “in pole position c’è Claudia Bugno, classe ‘75, dirigente del ministero Sviluppo economico, che era anche nel Cda di Banca Etruria” (Corriere della Sera Roma).

Secondo il Messaggero “sia il Campidoglio che il Coni vogliono imporre il nuovo dg, possibilmente donna”, un altro indizio della volontà perentoria di far sortire la nuova nomina odora dal “giglio magico”: Banca Etruria è l’istituto di credito appena commissariato per le gravi perdite di patrimonio segnalate dalla Banca d’Italia (“consistenti rettifiche del portafoglio crediti”). Il Tesoro ha dovuto sciogliere d’imperio proprio quel cda di cui Bugno era membro, cda di una banca il cui vicepresidente rispondeva al nome di Pier Luigi Boschi, padre del ministro delle Riforme, Maria Elena, fedelissima di Renzi.