--

Roma, Alemanno fa un bilancio di metà mandato: “Ecco i risultati raggiunti”

Pubblicato il 28 Ottobre 2010 18:50 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2010 21:10

Gianni Alemanno

Dall’aver risolto ”l’emergenza del bilancio in default” all’aver avviato il percorso di Roma capitale. Dalla riduzione del numero dei reati, alle iniziative per il decoro e la mobilità. Fino al rilancio turistico della città. Il sindaco della capitale, Gianni Alemanno, tira le somme della attività della sua giunta a due anni e mezzo esatti dall’insediamento, il 28 aprile del 2008. E insieme lancia il Piano strategico di sviluppo 2010-2020, da siglare con Governo e Regione Lazio. Il tutto inserito in una prospettiva di governo ”decennale” della città, con l’annuncio della ”chiara volontà” di ricandidarsi alle elezioni del 2013. Ecco dunque i principali punti del bilancio di metà mandato.

Roma capitale. Compiuto il passaggio dal Comune di Roma a Roma capitale, il sindaco assicura che ”entro il prossimo marzo” arrivera’ il decreto attuativo che definira’ i nuovi poteri del Campidoglio. Con funzioni amministrative ”di notevole ampiezza” dalla cultura all’edilizia, fino alla protezione civile.

Piano di rientro. ”Abbiamo salvato Roma”, si intitola il capitolo che riguarda il ”piano di rientro” e la ”separazione della gestione del debito ereditato” dalla precedente amministrazione. Gli oltre 12 miliardi di euro di disavanzo lordo, saranno finanziati ogni anno con 500 milioni di euro ”sino alla totale estinzione”, ricorda Alemanno.

Sicurezza. ”Quello che mi rende maggiormente orgoglioso sono i risultati sulla sicurezza: tra il 2007 e il 2009 i reati sono calati del 26,24%”, dice il sindaco. Che cita anche i dati del piano nomadi: ”da giugno 2008 sono 310 i micro-accampamenti e le favelas sgomberati, ripuliti e rimessi in sicurezza”.

Decoro. Al centro delle attività della giunta anche il tema del decoro. Citati, tra gli altri, i 50 milioni per la manutenzione stradale e la rimozione di 2567 cartelloni abusivi. Alemanno ricorda anche il ”grande sforzo per migliorare i servizi di pulizia della citta”’, con il cambiamento del modello di pulizia dell’Ama. La prossima settimana sara’ presentato il Piano integrato per il decoro urbano.

Turismo. ”Dopo il boom del 2007, nel 2010 i flussi turistici sono aumentati di un +1,22%”, sottolinea il sindaco. Per un volano si punta anche sui grandi eventi sportivi, primi tra tutti il Gran premio di Formula 1 all’Eur e le Olimpiadi del 2020.

Welfare. ”Nonostante i tagli”, il Campidoglio vanta un ”aumento e riqualificazione della spesa sociale”, dai 280 milioni del 2007 ai 350 milioni del 2010. Tra le iniziative di maggior rilievo, l’avvio del percorso di costruzione del ”nuovo Piano regolatore sociale” e il quoziente familiare.

Scuola. Tra il 2007 e il 2010 sono aumentati del 22,1% i posti in asili nido e diminuite del 50,1% le liste d’attesa. Più che raddoppiati gli studenti coinvolti nei viaggi della memoria.

Mobilità. ”Aumentare il trasporto pubblico e ridurre l’inquinamento” sono gli obiettivi principali del ”Piano strategico della mobilità sostenibile”. Tra le iniziative, i lavori sulle nuove linee di metropolitana e il nuovo Piano parcheggi. Il 10 novembre sarà presentato il piano per la pedonalizzazione del Tridente.

Urbanistica. Il piano casa di Roma capitale prevede il reperimento di 25.700 alloggi. Sono inoltre avviati 80 progetti di recupero delle zone periferiche. E il 3 novembre sarà presentato il progetto di riqualificazione di Tor Bella Monaca.

Ambiente. Migliora la qualità dell’aria (i superamenti registrati dalle centraline calano del 71,50%) e aumentano aree verdi urbane (5,18%) e piste ciclabili (78,72%).