Roma: arriva squadra Tronca, c’è l’ex braccio destro Taucer

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2015 1:54 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2015 1:55
Roma: arriva squadra Tronca, c'è l'ex braccio destro Taucer

Roma: arriva squadra Tronca, c’è l’ex braccio destro Taucer

ROMA – È arrivata la squadra del commissario Francesco Paolo Tronca. Il prefetto Franco Gabrielli, su proposta dello stesso Tronca, ha nominato i sei subcommissari che lo affiancheranno nel suo lavoro a Roma: Ugo Taucer, Iolanda Rolli, Livio Panini D’Alba, Clara Vaccaro, Giuseppe Castaldo e Pasqualino Castaldi. A loro è arrivato il ringraziamento di Gabrielli per “la disponibilità dimostrata e gli auguri di buon lavoro per l’incarico che si accingono ad assumere”.

“Non sarà un grande evento, ma un’occasione dedicata agli ultimi, al valore delle periferie”, ha detto del Giubileo Matteo Renzi, che pure vorrebbe farne un Expo bis dal punto di vista organizzativo e mediatico. “Periferie, luci della sera, mezzi pubblici sono le priorità che nei prossimi mesi con la gestione commissariale si dovranno affrontare” a Roma, ha elencato il premier, che ha ricevuto a Palazzo Chigi il commissario di Roma, il prefetto Francesco Paolo Tronca.

Ora che i nomi sono arrivati, il nodo resta quello delle competenze dei commissari, perché il loro campo d’azione non si sovrapponga con quello dei pezzi da novanta del ‘Dream Team’ per Gabrielli, coordinatore del Giubileo. Nomi che girano da giorni: Marco Rettighieri supermanager di Expo per i trasporti, Carlo Fuortes sovrintendente Opera di Roma alla cultura, il presidente del Coni Giovanni Malagò allo sport con vista sulla candidatura olimpica di Roma 2024; per i rifiuti Gloria Zavatta, responsabile sostenibilità ambientale ad Expo.

La distinzione tra subcommissari e ‘Dream Team’ deve essere definita e inquadrata anche da un punto di vista normativo e lo stesso Gabrielli ha ammesso che la questione “non è chiara”. In prefettura si attendono le mosse di Palazzo Chigi, dove ieri il prefetto ha incontrato Renzi. Gabrielli spiega di “vedere e sentire spesso il presidente”, smentendo problemi. Ma si affaccia nelle indiscrezioni l’ombra di possibili sovrapposizioni tra i due prefetti, entrambi dal curriculum di rilievo ma dallo stile diverso: mediatico quello di Gabrielli, riservato e più tradizionale per Tronca. Intanto il commissario ha firmato la costituzione di parte civile del Campidoglio nel processo per Mafia Capitale che inizierà domani.