Roma, Carfagna e Gelmini all’inaugurazione del Club delle Libertà dell’Eur: riavvicinamento con Liberamente

Pubblicato il 21 luglio 2010 23:03 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2010 16:00

Un nuovo Club delle Libertà è stato fondato all’Eur, a Roma, alla presenza delle ministre Mara Carfagna e Maria Stella Gelmini. Secondo Mario Valducci con questa iniziativa i Club delle Libertà e la Fondazione Liberamente ”si incrociano”, fondando la realtè territoriale con quella di una fondazione per la promozione di idee.

Il promotore dei Club aveva invitato anche Franco Frattini che, per impegni all’estero, non è potuto essere presente. Nel corso degli interventi non sono mancate “stoccate” all’indirizzo all’attuale attuale assetto del Pdl. Valducci ha sottolineato che ”serve una scossa” puntando il dito contro chi ”non e’ all’altezza del suo ruolo”.

Il ministro delle Pari opportunità, Mara Carfagna, ha invece criticato ”l’ostracismo” che a volte nel partito impedisce ai giovani di crescere. Ma tutti, Gelmini compresa, hanno ribadito che l’intenzione non è quella di introdurre un sistema di ”tessere” ma di valorizzare le personalita’ all’interno del Pdl.

”Non vogliamo dare vita al correntismo ma al movimentismo”, ha sottolineato la Carfagna. Un concetto ripreso anche dal ministro dell’Istruzione: ”Berlusconi ha avuto il coraggio di portare la politica fuori da palazzi polverosi e noi vogliamo seguire questo esempio naturalmente dando pieno sostegno alla leadership di Berlusconi”.