Roma, comitato Marino: “Alemanno ha violato il silenzio elettorale”

Pubblicato il 9 Giugno 2013 19:13 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2013 19:13
Ignazio Marino (LaPresse)

Ignazio Marino (LaPresse)

ROMA, 9 GIU – ”Alemanno non si rassegna. Segnalazioni di interruzione del silenzio elettorale, ci sono arrivate da vari elettori: telefonate a casa a nome di sedicenti appartenenti al comitato Alemanno con richiesta di voto. Un autobus privato in via Ostiense, angolo via Porto Fluviale, con scritta a caratteri cubitali ‘vota Alemanno’, infine un tifoso laziale dai microfoni di Radio6 ha lanciato un appello in favore del voto al sindaco uscente. Una violazione delle regole che segnaleremo subito alla Prefettura”.

Così in una nota il Comitato di Ignazio Marino, candidato a sindaco di Roma. All’accusa risponde lo staff di Alemanno: ”Non ci risulta nessuna delle violazioni segnalate dal Comitato Marino. Però possiamo rassicurarli sul fatto che – aggiunge la nota – se qualche tifoso laziale o romanista dovesse lanciare appelli in favore di Marino, o se qualche suo parente decidesse di fare telefonate in giro per esortare i romani a sostenere il nostro sfidante, non saremo così pusillanimi da disturbare il Prefetto”.

Malgrado lo scambio di accuse, i due sfidanti al ballottaggio, nel pomeriggio si sono incrociati, intorno alle 17.30, alla festa per i 10 anni dell’Auditorium Parco della Musica. ”Ciao anche tu qui?” si sono detti l’un l’altro, sorridendo ed entrambi stupiti. Poi una stretta di mano e si sono salutati.