Roma, conti in rosso. Ignazio Marino attacca Monti: “Ci tolse 500 milioni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Ottobre 2013 20:15 | Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2013 20:16
Roma, conti in rosso. Ignazio Marino attacca Monti: "Ci tolse 500 milioni"

Ignazio Marino (Foto Lapresse)

ROMA – Il Comune di Roma ha un rosso di 867 milioni di euro. E il sindaco Ignazio Marino se la prende con Mario Monti: “Con il decreto Salva Italia ci ha tolto 500 milioni di euro all’anno”.

L’attacco è stato lanciato durante la trasmissione di Rai Uno “La vita in diretta”. “La situazione dei conti del Comune di Roma è piuttosto drammatica in questo momento. Col governo abbiamo fatto una verifica: abbiamo un disavanzo di 867 milioni di euro. Quando il governo Monti ha deciso col decreto Salva Italia di ridurre i soldi ai comuni, il Campidoglio ha avuto 500 milioni di euro all’anno in meno. Questo non è per forza un male: ci obbliga a sfrondare il superfluo, a vantaggio dei servizi ai cittadini”.