“Taci padano, noi siamo Roma”: capitale tappezzata da manifesti anti Lega

Pubblicato il 30 luglio 2010 12:37 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2010 12:37

manifesto anti legaLe strade di Roma sono state tappezzate da manifesti anti-leghisti. Su molti muri della capitale campeggia in queste ore la scritta “Taci padano, noi siamo Roma”. L’iniziativa è stata presa da Il Popolo di Roma, un’associazione di estrema destra che ha voluto polemizzare con il Carroccio: molti esponenti della Lega Nord infatti hanno criticato la decisione del Tar del Lazio, che ha bocciato l’aumento dei pedaggi su autostrade e sul Grande Raccordo Anulare.

Il manifesto prosegue evocando il passato di Roma: “3.000 anni di storia. Senato e popolo. Merito e qualità. Repubblica e democrazia. Radici civiltà e futuro d’Italia”. A fare da contorno al tutto, l’immagine di una lupa con le zampe poggiate su una fascia tricolore.

La miccia che ha fatto esplodere la reazione del Popolo di Roma sono state le dichiarazioni dei senatori leghisti Piergiorgio Stiffoni e Paolo Franco: “Come al solito Roma ladrona spera di salvare i propri ingiusti privilegi. Siamo certi che la sospensione del Tar non verrà confermata e, come tutti i cittadini di questo Paese, anche a Roma si dovrà pagare per usufruire della viabilità extraurbana di grande collegamento”.