Rosella Sensi al Comune? Su Facebook un gruppo per dire no

Pubblicato il 18 Luglio 2011 13:44 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2011 13:44

ROMA – Rosella Sensi al Comune di Roma? C’è chi dice no. Non si tratta, però, di tradizionale opposizione politica, ma di protesta che cavalca il web e assume forma quasi di cori da stadio. A questi ultimi, sia pro che contro, negli anni trascorsi da presidente della Roma calcio, Sensi deve essere abituata. La protesta su Facebook, a metà tra calcio e politica, è invece spiazzante.

Su Facebook esiste un gruppo (oltre 600 gli iscritti in meno di 48 ore) dal nome fin troppo chiaro: “No a Rosella Sensi al Comune di Roma”. Il perché è presto spiegato da chi il gruppo lo ha fondato, Giancarlo Lucarelli : “Una donna che ha portato al collasso un’azienda, una squadra di calcio… che non ha pagato i suoi debiti grazie all’aiuto bipartisan della politica” al Comune non deve andare.

E i commenti di chi al gruppo si è iscritto sono più o meno dello stesso tenore. Qualcuno sceglie lo humor (“Rosella no, rosetta sì. A sto punto è mejo er pane), qualcun altro la butta sul tifo (“qualche romanista sarà contento”).

Gran parte dei commenti, però, gridano allo scandalo: “Mi chiedo quali siano i meriti di questa signora, per ottenere la delega alla promozione olimpica,  all’immagine della città e ai grandi eventi, dallo sport al turismo alla cultura”.

Sempre sul web, qualcuno ha proposto lo stesso tema anche in forma di petizione. Così su un sito dedicato compare proprio la raccolta firme per dire no alla Sensi in giunta. La petizione ne richiede 5000. Ad ora hanno firmato poco più di 400 persone.