Rosy Bindi a Ballarò: “Berlusconi si faccia processare”

Pubblicato il 28 Ottobre 2009 0:49 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2009 0:49

«Nessun politico al mondo ha la possibilità di intervenire quando e come vuole in una trasmissione pubblica per fare affermazioni che non sono convincenti».Con queste parole Rosy Bindi è tornata ad ingaggiare un duello in diretta tv con il presidente del Consiglio, grazie alla telefonata a sorpresa di Silvio Berlusconi a Ballarò.

Il conduttore di Ballarò, Giovanni Floris, ha difeso il diritto del premier a intervenire e se ne è assunto la responsabilità, visto che la tv pubblica è «libera», ha rivendicato, perchè pagata da tutti i cittadini.

Ma la esponente del Pd ha continuato ad incalzare il presidente del Consiglio in un concitato confronto, intorno ai temi della giustizia nel giorno della sentenza d’appello sul caso Mills: «Lei ha un solo modo per dimostrare la legalità che continua ad affermare: sottoporsi come qualunque cittadino al giudizio della magistratura».

Interrotta dalle proteste di Berlusconi, Bindi ha aggiunto che «nessuno contesta il consenso che il premier ha avuto dagli italiani, nè il fatto che questi abbia legittimamente governato. Ma noi e l’intero paese contestiamo il modo con il quale Berlusconi ha governato. Il consenso popolare da lui ottenuto non lo solleva – ha concluso Bindi – dal dover sottoporsi al rispetto della legge, della Costituzione e del giudizio della magistratura».