Rosy Bindi frena Vendola: “Non crei tensioni nel Pd”

Pubblicato il 18 Febbraio 2011 14:00 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2011 14:00

ROMA – I sondaggi dicono che una Rosy Bindi candidata leader della “grande alleanza” prederebbe molti voti, in molti plaudono all’idea che è stata di Nichi Vendola, ma è proprio nel Pd che si trovano le posizioni più rigide. Ed è proprio lì che la presidente dei Democratici si trova in una situazione non comoda e, secondo quanto scrive ‘La Repubblica’, imputa al leader di Sel di averla messa in difficoltà.

Anche perché dopo la bocciatura dei veltroniani e la mezza frenata di Massimo D’Alema è intervenuto anche il sindaco di Torino Sergio Chiamparino a liquidare la questione così: “Non mi pare si sia aperto alcun concorso per candidato a premier. È bene parlare di queste cose quando si è in prossimità del voto, altrimenti sono chiacchiere”. Simile il ragionamento di Beppe Fioroni: “Non ci sono le elezioni e non c’è neppure la coalizione. E abbiamo già avuto almeno 6 candidature”.