Ballo delle debuttanti di Vienna: Ruby arriva domani, cachet di 40mila euro

Pubblicato il 28 Febbraio 2011 15:37 | Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2011 15:37

Ruby

VIENNA – La partecipazione di Ruby Rubacuori al Ballo dell’Opera, il 3 marzo, a Vienna, continua a infiammare l’interesse della stampa popolare in Austria, che anticipa oggi il programma della visita e stima in 40.000 euro il suo cachet. La 18/enne marocchina è stata invitata al famoso ballo delle debuttanti dall’imprenditore edile Richard Lugner, di 78 anni, rinomato per i suoi scandali con giovani aspiranti stelline, e inviso alla buona società.

I promotori del Ballo hanno reagito scandalizzati alla notizia, sperando fino alla fine che accada qualcosa che impedisca l’arrivo della giovane che ha messo nei guai il premier italiano, Silvio Berlusconi. La stampa gossip invece esulta e da giorni è scatenata sull’evento. Lugner offre ”solo” 40.000 euro a Ruby, titola oggi il tabloid Oesterreich, la stessa cifra che avrebbe incassato Bo Derek, l’attrice americana invitata in un primo momento dall’ex ‘re del mattone’. In aggiunta pero’, stando al tabloid, Ruby arrotondera’ gli utili rilasciando quattro interviste televisive a pagamento: prezzo concordato, 10.000 l’una.

Secondo il programma anticipato, Ruby arriverà domani con un jet privato da Genova: Lugner stesso e alcuni suoi collaboratori andranno a prenderla. A bordo anche il ragazzo di Ruby, Luca Risso, e almeno cinque body-guard, che la scorteranno anche al Ballo dell’Opera. Per il loro ingresso, Lugner ha reperito i biglietti, ormai introvabili, sul mercato nero, pagando presumibilmente una bella cifra (i prezzi regolari vanno da 230 euro per un semplice ingresso, fino a 17.000 per un palco). Subito dopo l’arrivo, Ruby andrà a provare il vestito per il Ballo all’atelier della stilista austriaca Niko Fechter.

L’indomani, il 2, un po’ di sightseeing a Vienna e una conferenza stampa alle 13 al centro commerciale di proprieta’ dell’imprenditore, Lugner City. La sera del 3, infine, l’ascesa sul tappeto rosso della sontuosa scala dell’Opera di Stato.