Ruby. 33. 5.000 euro in tasca: “Me li ha dati Lele Mora”

Pubblicato il 25 Gennaio 2011 12:48 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2011 12:48

Il 22 settembre 2010 alle 19:45 una volante della polizia ferma, nella strada che costeggia il porto, via Gramsci, un’Audi. A bordo c’è Ruby, insieme con Vincenzo Silvestri, 45 anni, di Genova. L’Audi è intestata a una donna residente a Genova di 97 anni di età.

Al’ ispettore capo Monica Caffarena,  che esegue il fermo, Ruby, al secolo “EL MAHROUG Karima […risulta avere a carico]  “un rintraccio per essere scappata dalla Comunità  dei Bimbi Kinder Heim S. Ilario” ubicata a Genova in Via S. Ilario nr. 53, nell’agosto 2010″.

Scrive Caffarena: A seguito di quanto sopra, s’invitavano te persone presso questi Uffici ove entrambe venivano sentite a S.I.T., anche in considerazione del fatto che il SILVESTRI  non era a sua detta , al corrente delia minore età della ragazza. La giovane, dichiarava di lavorare a Milano presso l’Agenzia “LM Production” di Lele MORA,  come ballerina di danza del ventre e samba, alla richiesta di mostrare il contenuto della borsa, la stessa spontaneamente lo mostrava e nell’occasione si evinceva che la giovane era in possesso delta somma in contanti di 5.070 ( nr. 10 banconote da 500, 1 banconota  da  50 e 1 banconota 20 euro) che Karima asseriva essere un regalo datole nella giornata odierna dalla segretaria di Lele MORA.

A seguito di quanto sopra, veniva contattata telefonicamente all’utenza  la Sig. GRAZIAMI Gigliola, responsabile della Comunità, la quale veniva informata che di li a poco la EL MAHROUG Karima, sarebbe stata ricondotta presso la struttura”.

[gmap]