Ruby, Famiglia Cristiana: “Nuova forma di sottomissione delle donne che lascia sgomenti”

Pubblicato il 4 Febbraio 2011 18:46 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2011 18:46

Ruby

ROMA – ”Giovani supertruccate, occhi ammiccanti e labbra gonfie, abbondanza di curve sottolineate senza grazia dai vestiti griffati…” e ”non bastano a risarcirle le ormai famose buste gonfie di soldi, i gioielli, le promesse di comparsate televisive o di un incarico pubblico”.

Il ”caso Ruby”, denuncia Famiglia cristiana, manifesta ”una nuova forma di sottomissione femminile che lascia sgomenti, ci si interroga sulla decadenza che avanza, si teme il disastro della coscienza collettiva”. ”La tempesta che colpisce il premier Silvio Berlusconi – scrive Franca Zambonini, firma storica del settimanale dei paolini – non è solo affar suo, diventa anche affare nostro se accettiamo in silenzio il sollazzo di un uomo anziano che può permettersi di comprare corpi e anime grazie ai suoi miliardi e a un potere senza limiti”.

”Non possiamo più accettare – prosegue Famiglia cristiana – il silenzio delle donne di fronte a una umiliazione collettiva”. Zambonini appoggia poi l’appello lanciato dalla parlamentare europea Silvia Costa per una giornata di mobilitazione, domenica 13 febbraio.