Ruby. 37. Iris a Roberto: “Io ti do la figa e in cambio non ho un c…”

Pubblicato il 25 Gennaio 2011 12:58 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2011 12:58

E’ il 14 ottobre 2010. Iris Berardi parla al telefono con un certo Roberto. Questo si lamenta perché la ragazza chiede “regalini”. Iris però è ferma: “Un rapporto come il nostro cioè, è un dare e avere, qua io do la figa e non ho un cazzo, cioè…”

ROBERTO: dai ascolta, quindi cosa vuol dire, che vuoi esser pagata?

IR I S : no, non mi paghi un cazzo, non mi dai niente, non me lo fai il regalino?

ROBERTO: ma regalino in che senso?

IR I S : un regalino…

ROBERTO: cioè?

IR I S’.: un regalino

ROBERTO: eh, e quanto a dovrebbe corrispondere questo regalo?

IR I S : a… cinquanta euro

ROBERTO: quanto?

IR I S : a quello che dice la tua coscienza

ROBERTO: quello che? Non ho capito

IR I S : quello che dice la tua coscenza, basta che non siano 50 euro perchè sennò ti butto giù dal terrazzo

ROBERTO: no, ma non è uno scherzo, Iris, non è uno scherzo, io te l’ho già detto, io te l’ho già detto, tu mi vedi come un cliente te, e va beh niente, non c’è niente da fare, io Iris c’ho provato  ma perchè non voglio venire Iris, perché io, io non mi azzardo, Iris, ma tu pensi di essere più furba dii di tutti? Sei una cosa, tu Iris, tu Iris sei una cosa, va beh, ma io non lo so, tu, ma forse per l’ambiente che frequenti, mi sa che frequenti dei… giustamente frequenti delle ragazze che ti insegnano un pò i trucchii, non dico i trucchi, ma tutte le menate del mestiere, cazzo, io che credevo di avere invece con te un rapporto diverso, ma no, non c’è niente da fare, tu i soldi invece di tirarli su agli altri li vuoi tirare su a me

IR I S : ma cos’è che voglio tirar su a te? Cioè, non è che ti sprechi se ogni tanto mi fai un regalo comunque, a per te, chiusa la parentesi, cazzo, con il mondo è sempre generoso, con me invece sempre di una tirchieria, mamma mia

ROBERTO: ma poi cosa vuol dire Iris, ma poi cosa vuol dire se ogni tanto ma che cazzo di ragionamento è? Cioè vedi che con me ragioni come se io fossi un cliente e tu fossi…

IR I S : ma noo, non come se fossi…

ROBERTO: la mia Escort?

IR I S : un cliente, però, cioè, ci vuole  anche in un rapporto come il nostro cioè, è un dare e avere, qua io do la figa e non ho un cazzo, cioè…