Ruby cercava casa e non si faceva problemi di soldi: “Tanto la paga zietto”

Pubblicato il 2 Marzo 2011 10:44 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2011 10:45

Ruby Rubacuori

MILANO -Ruby cercava casa senza farsi problemi sul prezzo: “Tanto me la regala zietto”. Il sospetto, ipotizzato da Luigi Ferrarella e Giuseppe Guastella sul Corriere della Sera, è che per zietto la ragazza intendesse Silvio Berlusconi? Questo nuovo particolare emergerebbe da alcune delle intercettazioni dell’inchiesta sui festini di Arcore, che vede il premier imputato per concussione e prostituzione minorile. I contenuti delle telefonate sono stati raccontati sul quotidiano milanese.

Il 19 dicembre 2010 la ragazza marocchina parlò col dipendente di un’agenzia immobiliare. Di seguito la conversazione, pubblicata dal Corriere.

Ruby: «Fammi sapere per giovedì… Ricorda, non più di 350.000 euro, capito!!».

Agente: «Tesoro, una bellissima a 290 (mila euro, ndr)».

Ruby: «Quanti mq? Tanto, dato ke me la regala, posso anke scegliere qualcosa di carino!».

L’agente descrive l’appartamento di «70 mq con parquet e aria condizionata»; Ruby lo vuole «più grande preferibilmente!»; l’agente sottolinea «già i mobili nuovi», e «sul prezzo possiamo trattare».

Ruby: «Mah, fammi vedere e poi mi faccio un’idea, ma sinceramente 70 mq son poki!».

Agente: «Ok ma 300.000 di più non trovi».

Ruby, ridendo: «Fai di più, tanto me la regala zietto… ah ah».

I sospetti che Berlusconi, proseguono i due cronisti, abbia dato effettivamente soldi a Ruby perché stesse zitta, verrebbero a galla anche in altre intercettazioni: il 14 ottobre, infatti, il fidanzato Luca Risso informa l’allora avvocato di Ruby (e oggi invece del coindagato Lele Mora), Luca Giuliante, che «Ruby mi ha detto che a fine mese la persona di cui abbiamo tanto parlato gli darà… ehm… 4 chili e mezzo di patate»: il legale risponde che «non è assolutamente così», forse è aspettativa che Ruby sta cercando di proiettare, anche se «ti confermo c’è la volontà di darle una mano, dobbiamo capire le modalità».

Il 26 ottobre, prosegue l’articolo, l’interlocutore di Ruby le avrebbe chiesto: «Ma soldi te ne ha dati questo qui?». E Ruby: «5 milioni».

E in un’altra telefonata ancora, continuano Ferrarella e Guastella, la ragazza farebbe riferimento implicito a rapporti sessuali col premier: “Sui rapporti sessuali con il premier, la 17enne torna il 28 ottobre con un’amica: «Sembra che adesso sia successo chissà che cosa» ma «ci sono tremila uomini di 50 anni che si fanno le minorenni e non dicono mai niente», invece «solo perché lui è Silvio devono aggredirlo in questa maniera (…) Eh, Silvio dubita che è stato qualcuno di quelli che lavorano da lui che ha fatto la spia». E ora «m’ha detto: “Ti dooo tutti i soldi che vuoi, ti rendo tutta d’oro, però tu passa per pazza, non dire mai la verità”».

Addirittura, scrivono i due giornalisti del Corriere della Sera, Ruby avrebbe ricevuto i complimenti da Fabrizio Corona per la capacità di “fare soldi” sfruttando la situazione a proprio vantaggio: “Ancora il 28 ottobre Ruby con l’amica G. evoca una cena dove «c’era lui (che in quel contesto è Fabrizio Corona, ndr), e c’era Stefano Bettarini… poi è venuto il mio avvocato… e poi l’avvocato di Silvio, perché dovevano affrontare la faccenda e lui (Corona) mi ha detto “sei una grande”, mi fa, “continua così e sai quanti soldi ti farai?”. A parte che già 6 milioni sono sicuri che li avrò appena faccio i 18 anni, 6 milioni di euro da Silvio… per nasconderlo da tutta questa vicenda…»”.

Nonostante questo, hanno precisato Ferrarella e Guastella, Corona e Bettarini avrebbero smentito “sia di aver mai conosciuto Ruby, sia di aver cenato insieme”.