Caso Ruby, raccolta firme per le dimissioni di Berlusconi

Pubblicato il 19 Gennaio 2011 12:56 | Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2011 14:18

Silvio Berlusconi

”Basta. Berlusconi dimettiti! Parlamento, leader politici, partiti: svegliatevi o il disgusto nei confronti di quello che sta accadendo vi travolgera”’. Equality Italia, lobby trasversale che opera in difesa dei diritti civili, lancia una raccolta firme per chiedere le dimissioni del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

”Prima libera il campo, prima si riuscirà a ripartire sui temi importanti per il Paese, sui temi dei diritti, dei quali lui non si occupa”, dice Aurelio Mancuso, presidente di Equality, che ha il sostegno di personalità di destra e di sinistra. ”Berlusconi lancia un messaggio culturale, quello per cui se vuoi avere successo devi sempre passare dal potere, che ci riporta a un Medioevo dei diritti, a un sistema fatto solo di favoritismi”, aggiunge.

Con il primo banchetto di raccolta firme, la mattina del 19 gennaio davanti a Montecitorio, Equality lancia perciò una mobilitazione via Internet e Facebook, ma anche nelle piazze: domenica 23 gennaio saranno a Roma in piazza della Repubblica e a San Lorenzo in Lucina.

Tra i primi firmatari, il deputato del Pd Anna Paola Concia: ”Più petizioni, più mobilitazioni si organizzano, più si rafforza chi come noi nelle istituzioni cerca di mandare a casa Berlusconi – dice – E’ importante che gli italiani reagiscano e che si indignino di fronte alle vicende del presidente del Consiglio: se tutte le associazioni si mobilitassero come Equality, sarebbe una bella reazione di civilta”’.