Caso Ruby, Fini risponde alla maggioranza: “Conflitto di attribuzione alla Giunta per il regolamento”

Pubblicato il 2 Marzo 2011 17:07 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2011 17:39

Gianfranco Fini

ROMA – Sul conflitto di attribuzione per il caso Ruby, Gianfranco Fini risponde alla maggioranza e chiede che la Giunta per il Regolamento proceda a un approfondimento. Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha annunciato all’ufficio di presidenza di Montecitorio l’arrivo della lettera della maggioranza che chiede di sollevare il conflitto di attribuzione sulla vicenda Ruby. Fini ha ricordato tre casi precedenti di conflitto di attribuzione e ha chiesto un approfondimento della giunta per il Regolamento.

Sotto il profilo del merito, è stato il ragionamento del presidente Fini, come da prassi la lettera dei capigruppo di maggioranza “sarà trasmessa al presidente della Giunta per le autorizzazioni al fine di acquisire l’orientamento di tale organo, competente nella materia oggetto della richiesta”.

Sotto il profilo procedurale, Fini ha fatto notare che “nella lettera si fa riferimento al ruolo dell’Assemblea quale ‘sede ultima di decisioni della Camera’ su tale questione”. Ma il presidente ha ricordato che “la consolidata prassi procedurale in ordine ai conflitti di attribuzione prevede che, nel caso in cui si tratti di elevare o meno un conflitto da parte della Camera nei confronti di un altro potere dello Stato, è riconosciuto all’ufficio di presidenza un ruolo di flitro”. Per questo, in passato, la valutazione negativa dell’ufficio di presidenza “ha condotto alla mancata sottoposizione della questione all’Assemblea”.

Gli esempi riguardano tre casi risalenti al 2003, 2006 e 2008. In tutti e tre i casi l’ufficio di presidenza rilevò che non vi erano i presupposti per un conflitto di attribuzione. “Per quanto riguarda il caso in esame, non riconducibile in maniera immediata ai precedenti in materia, ritengo opportuno che la questione sia oggetto di approfondimento in sede di Giunta per il Regolamento affinchè la Presidenza possa disporre di tutti gli elementi utili per definire la procedura seguire”, ha sottolineato Fini, a quanto si riferisce, annunciando che la Giunta verrà convocata nel corso della prossima settimana, una volta concluso l’esamepresso la Giunta per le autorizzazioni.