Ruby, la lettera del Pm Fiorillo trasmessa alla Cassazione

Pubblicato il 11 Novembre 2010 14:31 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 14:34

Il Csm ha trasmesso al procuratore generale della Cassazione la lettera del pm del tribunale presso i minorenni di Milano Annamaria Fiorillo, visto che questi ha ”avviato accertamenti conoscitivi sulla vicenda”.

Lo rende noto un comunicato del Csm. ”Il Comitato di Presidenza del Csm – dice il comunicato – letta la nota inviata dalla Dott.ssa Annamaria Fiorillo in data 10 novembre 2010, considerato che il Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione comunica di aver avviato, fin dal 2 novembre 2010, accertamenti conoscitivi sulla vicenda con richiesta al Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Milano, delibera di trasmettere copia della citata nota al P.G. presso la Cassazione, riservandosi all’esito successive determinazioni”.

Nella lettera al Csm Fiorillo, che era il pm di turno al tribunale presso i minorenni la sera in cui Ruby fu portata in Questura per un furto, ha segnalato discrepanze tra la sua versione dei fatti e quanto invece riferito dal ministro Maroni e dal procuratore di Milano Bruti Liberati. La principaleè  che il magistrato afferma di non ricordare di aver mai dato l’autorizzazione all’affidamento di Ruby a Nicole Minetti, consigliere regionale della Lombardia