Ruby. 81. “Un puttanaio, nessun controllo di sicurezza: Nicole [Minetti] perché mi ci ha portato?”

Pubblicato il 29 Gennaio 2011 18:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2011 17:11

Il 20 settembre alle 19, T.M. racconta anche al padre quanto accaduto ad Arcore nella serata del 19.

T.M.:si ma quello che mi ha., diciamo fatto pensare è che un conto che le cose avvengano in disparte no..un conto

Papà : davanti a tutti ??

T.M.:si si ma te la dico in una parola per essere fini ….un puttanaio

Papà .ma ho già capito…un’orgia..

T.M.: no, no, no, no, no, non no alt no pero cioè hai capito diciamo che gli approcci erano quelli però non è che c’è niente di…

Papà :ah gli approcci erano quelli

T.M. : pero’sì, si, si, si

Papà .tipo mani in mezzo alle gambe robe così?

T.M.: si quelle robe se dai

Papà .anche lui?

T.M.:: no no, no, no solo lui

Papà : solo lui

T.M.: : ver so le verso le 20 che c’erano

Papà : solo lui mmhh

T.M.: : c’era il suo amico (incomprensibile sembra lecchino)

Papà : va bene va bene va bene ho capito

T.M. : poi un altro che invece mi ha molto deluso..perchè lo facevo una persona di rilievo

Papà : lo so ma lo sono ehh ma quando poi davanti a quella cosa lì gli uomini sono tutti uguali

T.M : behh babbo però a certi livelli tu puoi anche prenderti una al top e far certe robe anche 5 alla volta ma cioè in una stanza non con le prime 4 cretìnette davanti a una che non conosci potrebbe essere chiunque perché nessuno mi ha chiesto un documento

Papà : ehh ma forse t’hanno già …forse t’hanno già controllato prima..

T. M :Ma prima quando?

Papà : Eh forse t’hanno controllato prima e non lo sai

T.M : io sono andata con una macchina privata mi sono mossa da casa mia ehh mie stato aperto il cancello principale ehh da lì sono andata ehh cioè senza poi pero’ ..cioè dico…

Papà : tu dici (incomprensibile )per me ti controllano

T.M : Ahhpoi ne riparleremo meglio..però non so in che modo…

Papà : (fragorosa risata)va bene tesoro …però adesso stai adesso sei a casa sei tranquilla?’

T.M : No ma certo che sono tranquilla però cioè nel senso …ehh poi ti dirò bene ma non non tornerei mai ma non perché c’ho qualcosa di male se vedo un culo, non è che adesso….

Papà: No no no non è il tuo… lo so lo so ma ti capisco ma sei mia figlia

T.M : però no no no

Papà: solo di quella niente diiiii

T.M : niente di…no no infatti

Papà: niente parole solo di quella poi magari la prossima volta che ti vedo se mi ricordo che ti ho messo le mani lì allora magari ti affido un compito

T.M : No ma no cioè no hai sbagliato proprio è un’altra cosa cioè è che in quel contesto tu sei quello non esìste che tu ti presenti per altro o ci sono serate serate in cui c ‘è più festa o meno festa

Papà:Allora e allora la Nicole come…

T.M : cazzo mi ci ha portato a fare gliel’ho chiesto e la risposta è stata ( risata) eh ci sono serate in cui ci sono., gli va di far festa e quindi via e le serate in cui si è in 4 e quindi la cosa prende un’altra piega

Papà: mmhh

T.M :e lui è abituato ovviamente che la disponibilità è da parte di tutti e tutte no..

Papà: è certo sennò cosa sei andata li a fare ..di sta a casa tua

T.M : No, no, io sto per i cavoli miei

Papà: va bene amore mio ti lascio….