Caso Ruby, Sepulveda: “Berlusconi ha fatto ridere il mondo intero”

Pubblicato il 10 Novembre 2010 20:32 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2010 21:18

”Si guarda all’Italia in un modo preoccupante: non si capisce come sia possibile che a un personaggio come Silvio Berlusconi si permetta di fare tutto, passare da uno scaldalo ad un altro. Con l’ultima storia della nipotina di Mubarak tutto il mondo rideva in una maniera clamorosa”. Lo ha detto lo scrittore cileno Luis Sepulveda, a margine della presentazione alla libreria Feltrinelli di Firenze del suo libro ‘Ritratto di gruppo con assenza’ (Guanda), rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sull’attuale situazione politica dell’Italia.

”Gli italiani lo hanno votato tre volte – ha aggiunto Sepulveda – dunque questo è un problema che gli italiani devono affrontare”. ”Se dovessi scrivere un romanzo sull’Italia – ha continuato – racconterei la parte che a me piace: l’Italia non è solo Berlusconi, l’Italia è tante cose buone”.

Uno dei capitoli del suo nuovo libro è dedicato al giornalismo e Sepulveda si è detto ”preoccupato” sia per ”la concentrazione nelle mani di pochi della proprietà dei mezzi comunicazione”, sia per la ”precarietà” che coinvolge tanti giovani giornalisti ”senza un contratto” e che porta ad una ”mancanza di stimoli”: per lo scrittore cileno tutto questo ”mette in pericolo il diritto dei cittadini di essere bene informati”.