Rutelli: “Monti dica ad Abc l’agenda dei prossimi tre mesi”

Pubblicato il 15 Aprile 2012 16:13 | Ultimo aggiornamento: 15 Aprile 2012 21:26

ROMA – ''La riforma del lavoro ha obiettivamente dei limiti, non e' detto che non possa essere migliorata''. Lo afferma il presidente di ApI Francesco Rutelli. ''Su questa riforma – prosegue – si e' creata troppa aspettativa, bisogna tenere conto che di per se non crea posti di lavoro, ma regola il sistema senza poter portare benefici immediati. Per quanto ci riguarda, il governo puo' stare tranquillo, la riforma sara' approvata in tempi certi con qualche modifica''.

''Ho parlato ieri con Monti – sottolinea ancora – gli ho suggerito di proporre alle forze politiche l'agenda del governo dei prossimi tre mesi. Il governo dovra' indicare gli obiettivi irrinunciabili e la maggioranza si deve impegnare a garantire l'approvazione, chiaramente con il diritto di modificare e migliorare'.

E sui rimborsi ai partiti, ha detto: ''Noi come Api prendiamo 180.000 euro all'anno, i rimborsi per elezioni regionali. Ci battiamo per il taglio di un terzo del finanziamento pubblico. Sono favorevole a un congelamento e a dare il rimborso solo in base ai voti effettivamente presi''.