Salva Roma, decreto a rischio decadenza: addio a norme contro affitti d’oro..

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 febbraio 2014 2:00 | Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2014 2:00
Salva Roma, decreto a rischio decadenza: addio a norme contro affitti d'oro...

Salva Roma, decreto a rischio decadenza: addio a norme contro affitti d’oro…

ROMA – Il decreto Salva Roma, che contiene anche norme sugli affitti d’oro e sul bilancio degli Enti locali, rischia di decadere per la seconda volta. La commissione Bilancio della Camera ha iniziato il 24 febbraio l’esame per portarlo in aula martedì 25, ma il decreto scade venerdì prossimo e in caso di ostruzionismo della Lega Nord, il rischio che decada è alto, come ha sottolineato il presidente della commissione Bilancio Francesco Boccia.

Prima della seduta della commissione, durante la quale il decreto è stato illustrato dal relatore, Fabio Melilli (Pd), si è riunito l’ufficio di presidenza. Qui il presidente Boccia ha sottolineato i rischi di una decadenza, visto che la “dead line” del 28 febbraio è vicina. Boccia ha ottenuto l’unanimità, durante l’ufficio di presidenza, a approvare in commissione il decreto domani pomeriggio, in modo da portare il testo in aula nel tardo pomeriggio.

Mercoledì si voteranno le pregiudiziali di costituzionalità presentate dalla Lega, ma se poi le opposizioni attueranno l’ostruzionismo ci sono tutti i rischi di una nuova decadenza del decreto, a meno che ha sottolineato Boccia, il governo si assume la responsabilità e la paternità di questo decreto varato dal precedente governo Letta. Per il governo era presente il ministro Elena Boschi, alla quale Boccia ha chiesto di far sapere al più presto le intenzioni del governo.