Salvatore Caiata indagato per riciclaggio: è il candidato eccellente di Di Maio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 febbraio 2018 9:05 | Ultimo aggiornamento: 23 febbraio 2018 9:05
Salvatore Caiata indagato per riciclaggio: è il candidato eccellente di Di Maio

Salvatore Caiata indagato per riciclaggio: è il candidato eccellente di Di Maio

ROMA – Luigi Di Maio aveva voluto annunciare personalmente e con vanto la sua candidatura con il Movimento 5 stelle in Basilicata. Ora Salvatore Caiata, presidente del Potenza Calcio è indagato a Siena per riciclaggio. L’imprenditore, nome di punta nella lista di “supercompetenti” a 5 stelle, è coinvolto in una inchiesta sul reimpiego di fondi con Cataldo Staffieri, il responsabile de La Cascina per Toscana e Umbria, coop che pur senza incriminazioni compare 167 volte nell’inchiesta di Mafia Capitale, luogo di tutti i peccati secondo i grillini.

Con Staffieri Caiata avrebbe fatto investimenti per l’acquisto e la cessione di bar e ristoranti molto noti a Siena, tanto che in città lo avevano ribattezzato “il proprietario di Piazza del Campo”.

La Guardia di Finanza sta ora investigando sul passaggio di proprietà di alcune quote societarie e sul reimpiego di capitali attraverso alcune aziende e conti correnti anche esteri. Oltre a Caiata e Steffieri, le indagini riguardano un altro imprenditore noto della zona: Igor Bidilo, kazako specializzato nell’affitto di aziende e componente del cda della multinazionale americana Atek che si occupa di tecnologie informatiche.

Da Caiata, Bidilo avrebbe acquistato un complesso immobiliare alle porte di Siena. A lui fa capo il 51% della Sielna srl, proprietaria tra l’altro di alcuni dei bar Nannini, storica pasticceria senese. Tra i locali di Caiata c’era anche, ad esempio, la Birreria, storico locale di Piazza del Campo citato anche nell’inchiesta su Monte dei Paschi. Nominato “Lucano dell’anno” nel 2017 per i suoi successi col Potenza Calcio, Caiata in passato è arrivato anche ad un passo dall’acquisto del Siena.

Poi un anno fa è cominciata la sua ritirata: in un’intervista alla Nazione Caiata si era detto “deluso” dalla città di Siena e annunciava l’intenzione di lasciare le sue numerose attività. A subentrargli in alcuni casi era stato proprio il gruppo La Cascina, la grossa coop romana di Staffieri.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other