Salvini porta Bibbiano a Pontida: “Ecco a voi la piccola Greta”

di alberto francavilla
Pubblicato il 15 Settembre 2019 19:44 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 9:47
Matteo Salvini porta Bibbiano sul palco di Pontida: "Ecco a voi la piccola Greta"

Salvini sul palco di Pontida con la piccola Greta (foto Ansa)

ROMA – Matteo Salvini porta Bibbiano sul palco di Pontida. Letteralmente, visto che sul palco dello storico raduno della Lega si è materializzata Greta, capelli rossi. Una bambina di Bibbiano in mezzo a un gruppo di bambini che erano saliti al fianco del leader leghista. E così la Lega è finalmente riuscita nel suo intento di dare un volto ai mille cori (e anche alle magliette) che invocano “verità su Bibbiano” ogni volta che un leghista sente la parola Pd (anche se fosse solo l’acronimo di una nota bestemmia).

A un certo punto, durante uno dei suoi interventi a Pontida, Salvini ha annunciato: “Mi pare che tra i bambini ci sia anche Greta. Greta è questa splendida ragazza coi capelli rossi che dopo un anno è stata restituita alla mamma. Mai più bambini rubati alle mamma e i papà”.

Bibbiano che nel linguaggio dei leghisti (e anche del Movimento 5 Stelle, prima della formazione del governo Conte 2) fa rima con Pd. Il Pd che governa da sempre l’Emilia Romagna, il Pd che controlla le cooperative. E quindi Pd “per forza” connivente se in quelle cooperative si annidano storie fosche e dai dubbi contorni in cui si intrecciano i rapporti tra le cooperative e l’amministrazione locale. In questa brutta storia, poi, ci sono di mezzo anche i bambini e si sa che i comunisti (e pure i loro discendenti, anche se molto alla lontana) prima li mangiavano…

Lucia Borgonzoni e la maglietta in Senato.

Durante la fiducia al nuovo governo in Senato, la senatrice della Lega Lucia Borgonzoni ha mostrato una maglietta bianca con la scritta “Parliamo di Bibbiano” togliendosi la giacca e rivolgendosi al premier Giuseppe Conte. A lui poco prima aveva chiesto attenzione dicendogli: “Lei è distratto, mi può ascoltare”. La presidente Casellati ha chiesto alla senatrice di rimettersi la giacca tra applausi dei leghisti e proteste dei senatori Pd. L’Aula era stata sospesa.

Anche Salvini parla di Bibbiano in Senato.

“Tutto il Parlamento dovrebbe pretendere chiarezza su Bibbiano. Per noi la famiglia è al centro: oggi c’è stato il secondo arresto ma noi non condanniamo, questa è la differenza di stile. Ma è un minimo di civiltà giuridica dire che il bimbo che ha una mamma e un papà non deve essergli sottratto”. Disse il leader della Lega Matteo Salvini in Aula al Senato, durante le dichiarazioni di voto per la fiducia al Governo Conte 2. (Fonte Anse e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).