Salvini a Brembate: “Non benvenuto” dal balcone, intervengono i pompieri. I pompieri? VIDEO

di Dini Casali
Pubblicato il 13 maggio 2019 12:27 | Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2019 20:47
Salvini a Brembate: "Non benvenuto" dal balcone, intervengono i pompieri. I pompieri?

Salvini a Brembate: “Non benvenuto” dal balcone, intervengono i pompieri. I pompieri?

ROMA – Uno striscione con la scritta “Non sei il benvenuto” affisso sulle finestre di una casa privata è stato fatto rimuovere questa mattina dai vigili del fuoco a Brembate (Bergamo), dove è giunto in visita il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che si è poi intrattenuto con alcuni simpatizzanti in un bar. A denunciare il fatto il sindaco di Bergamo Gori che su Twitter esige una risposta su chi abbia dato l’ordine di rimozione. I pompieri hanno utilizzato la scala che si usa nei salvataggi, di fatto censurando la libertà d’espressione della signora evidentemente tutt’altro che simpatizzante. 

E anche ieri a Torino non ci sono stati solo fiori e sorrisi al comizio del ministro. A Settimo Torinese ha subito una vera contestazione con piccolo tafferuglio, finendo per perdere la pazienza: “Chi gestisce il servizio d’ordine qui?” ha domandato in un primo momento. Poi è sbottato: “Ma le pare normale una cosa del genere? Le pare normale, e che cazzo”.

Dopo le polemiche sulla Polizia di Stato “ridotta a servizio d’ordine” di Salvini, secondo l’accusa di Roberto Saviano, a Brembate siamo forse di fronte al classico eccesso di zelo da parte di qualcuno nei vigili del fuoco, nemmeno il passaggio del ministro in paese fosse quello della processione della Madonna. E, ancora forse, senza il tempestivo intervento degli zelanti pompieri, di quell’isolato messaggio di non benvenuto se ne sarebbero accorti solo a Brembate. 

Il sindaco di Bergamo Gori: “Chi ha dato l’ordine? A che titolo?”. “Stamattina alle 9 Salvini parlava a Brembate ad un’iniziativa di partito. Una signora ha esposto alla finestra uno striscione (vedi foto). Poco dopo lo striscione è stato rimosso dai vigili del fuoco. Domando: chi ha dato loro l’ordine di intervenire? A che titolo?”: questo il contenuto del post pubblicato sul profilo Twitter del sindaco di Bergamo Giorgio Gori. 

Salvini: “Ognuno scriva quello che vuole”. “Non ne so niente, basta che non ci siano problemi di ordine pubblico, che non si metta in pericolo la sicurezza dei cittadini o delle forze dell’ordine, poi ognuno scriva quello che vuole”. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sulla rimozione di uno striscione a Brembate dove questa mattina ha incontrato i simpatizzanti della Lega. “Gli striscioni dai palazzi non vanno rimossi nei comizi?”, gli è stato chiesto a Zingonia. “Se comportano problemi per l’ordine pubblico sì – ha risposto -, se uno dice Salvini è brutto, chi se ne frega, de gustibus…”. (fonte Ansa)

Video Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev