Salvini contro Repubblica, Lorusso (FNSI): “Anziché insultare i giornalisti risponda alle domande”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Agosto 2019 15:50 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2019 15:50
Salvini contro Repubblica, Lorusso (FNSI): "Anziché insultare i giornalisti risponda alle domande"

Matteo Salvini (foto ANSA)

ROMA – “Anziché insultare i giornalisti, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, farebbe bene a rispondere alle loro domande. Un ministro della Repubblica ha il dovere di rispondere: non c’è alcun attacco contro un minore, soltanto la necessità di fare chiarezza su una vicenda di rilevanza pubblica che non può essere derubricata ad affare di famiglia”. Lo afferma Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi.

Il riferimento di Lorusso è a quanto detto dal vicepremier ieri, 1 agosto, durante una conferenza stampa a Milano Marittima nei confronti del videomaker de La Repubblica Valerio Lo Muzio. Salvini infatti aveva insultato il giornalista autore del video dove veniva ripreso il figlio 16enne del politico a bordo di una moto d’acqua della Polizia: “Lei che è specializzato vada a riprendere i bambini, visto che le piace tanto“ le parole del Ministro dell’Interno.

“È gravissimo – dice – che le forze dell’ordine abbiano preso l’abitudine di chiedere le generalità, quando non ricorrono alle minacce o ai pestaggi, ai giornalisti che fanno il proprio lavoro, documentando fatti e situazioni che l’opinione pubblica ha il diritto di conoscere. Quanto accaduto oggi, con l’attacco ai giornalisti di Repubblica, è l’ennesima conferma che in Italia si sta cercando di creare un clima ostile nei confronti di chi fa informazione, di chi pone domande e del pensiero critico in generale. È una situazione che deve preoccupare e far riflettere”. (fonte FNSI)