Salvini, la Costituzione e la beffa a 5 stelle

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Febbraio 2019 8:34 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2019 8:52
Matteo Salvini, la Costituzione e la beffa a 5 stelle

Salvini, la Costituzione e la beffa a 5 stelle (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Salvini non doveva essere processato. Non perché votato dai militanti 5 stelle. Ma perché così volevano i padri costituenti per garantire alla classe politica nata dopo il Fascismo indipendenza in uno scontro con il potere giudiziario. Poi è venuta l’ondata giacobina di Mani Pulite, che fece dimettere ministri per un avviso di garanzia e eliminò l’immunità parlamentare.