I due “affidabili”: Salvini e Di Maio si scambiano complimenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 marzo 2018 14:38 | Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2018 14:38
I due "affidabili": Salvini e Di Maio si scambiano complimenti

I due “affidabili”: Salvini e Di Maio si scambiano complimenti

ROMA –  “Per ora i 5 Stelle si sono dimostrati affidabili”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini a Telelombardia. “Io le persone le giudico dai fatti, non dalle parole. Poi nei fatti, nei numeri uno si dimostra affidabile o non affidabile” ha spiegato aggiungendo che “quello che hanno detto, hanno fatto. Come Di Maio e Grillo hanno detto Salvini ha dato una parola e l’ha mantenuta, io apprezzo la gente che dice una cosa e poi la fa” e questo “vale anche per Berlusconi: alla fine abbiamo chiuso con il centrodestra compatto”.

Scambio di complimenti, dunque, tra i due “affidabili”, ex duellanti e, diciamo così, parchi di apprezzamenti verso chiunque non facesse parte della sua parrocchia politica. I due  “affidabili”, che si son sentiti al telefono più che con la fidanzata in questi giorni, escono rigenerati dal bagno elettorale, un balsamo politico miracoloso che spazza via ruggini e ostilità reciproche di lunga data. Poi, che a Di Maio servirà una scorta perché rischia il linciaggio da parte degli elettori grillini ortodossi, come sostiene Marco Travaglio, è un altro paio di maniche.

E’ possibile che la prospettiva del governo annulli gli effetti della retorica anti-inciucio, che i voti, come il denaro, non olent, non puzzino più ma anticipino piuttosto nuove fragranze governative. In compenso, nessuno ha nemmeno più il coraggio di turarsi il naso come ai bei tempi andati della Dc.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other