Salvini sempre in divisa, il sindacato dei Vigili del Fuoco lo denuncia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2019 12:16 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2019 12:22
Salvini sempre in divisa, il sindacato dei Vigili del Fuoco lo denuncia

Salvini sempre in divisa, il sindacato dei Vigili del Fuoco lo denuncia

ROMA – Il sindacato dei Vigili del Fuoco ha denunciato per via amministrativa il ministro dell’Interno Matteo Salvini per “porto abusivo di divisa”. E’ nota la consuetudine, una vera e propria mania, di Salvini che non perde occasione pubblica di esibire di volta in volta il giubbotto della Polizia o le insegne dei Vigili del Fuoco. Una mania che è anche un reato, Codice penale alla mano (articolo 498).

Il coordinatore nazionale Usb dei pompieri, Costantino Saporito, ha inviato diverse lettere per denunciare il fatto, allo stesso ministro, al prefetto Bruno Frattasi capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, e al responsabile dell’ufficio Garanzia dei diritti sindacali. “Chiunque abusivamente porta in pubblico la divisa  – recita l’articolo ricordato nella lettera – o i segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un corpo politico, amministrativo o giudiziario, ovvero di una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato”. Con previsione di una multa per i trasgressori che va da 154 euro a 929 euro.

Una denuncia che contiene un accorato appello, “onde evitare che si proseguano atteggiamenti lesivi all’immagine del ministero, bloccate immediatamente questo uso improprio che sta generando azioni estemporanee da parte di chi crede che tutto vale e la legge non vada rispettata”. Al riguardo non può non essere ricordata la stoccata nel discorso di fine anno del Presidente Mattarella che, pur non nominandolo mai, ha colpito Salvini: “La loro divisa (quella dei carabinieri, ndr.), come quella di tutte le Forze dell’ordine e quella dei Vigili del fuoco, è il simbolo di istituzioni al servizio della comunità. Si tratta di un patrimonio da salvaguardare perché appartiene a tutti i cittadini”.

Beffarda invece, nota La Repubblica.it, la chiosa della denuncia/appello dei pompieri: “Moltiplicate le apparizioni del sig. Ministro, in divisa, per il massimo della sanzione pecuniaria prevista. Ce ne sarebbe per tutto il comparto, per un congruo rinnovo del contratto”.