Salvini, pagina Fb mette al bando le parole “49 milioni”, “Siri” e “Legnano”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Giugno 2019 18:52 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 10:33

Salvini, pagina Fb mette al bando le parole “49 milioni”, “Siri” e “Legnano”

ROMA – La pagina Facebook di Matteo Salvini mette al bando le parole “49 milioni”, “Siri” e “Legnano”. Chi prova a commentare le dirette del ministro dell’Interno usando parole o espressioni che richiamano alcuni recenti scandali che hanno coinvolto la Lega viene infatti bloccato da un filtro automatico. Una forma di censura insomma, per evitare che sul social vengano anche solo nominati alcuni scandali che hanno coinvolto il partito del vicepremier.

Come scrive Chiara Severgnini sul Corriere della Sera, 49 milioni fa riferimento alla cifra che la Lega, in seguito a una condanna (confermata anche in appello), deve restituire allo Stato a titolo di risarcimento per i rimborsi elettorali ingiustamente utilizzati in passato. “Armando Siri”, “Siri” e “Legnano”, invece sono legati a scandali che hanno coinvolto recentemente la Lega. Scandali che gli oppositori di Salvini non mancano di evocare a scopo polemico. L’obiettivo sembra essere quello di evitare che i Facebook Live del ministro siano invasi di commenti che lo staff del ministro giudica, evidentemente, provocatori.

Non mancano le polemiche. “Quindi sulla pagina di Salvini si può incitare allo stupro, ma “49 milioni” viene censurato in automatico”, scrive un utente su Twitter. “Questa cosa del “49 milioni” in blacklist sulla pagina Fb di Salvini mi fa sorridere. È vero, è normale nella gestione social bloccare termini molesti ma di solito sono insulti. È la prima volta che vedo bloccare un dato semplice, un numero”, scrive un altro. (Fonte Corriere della Sera).