Matteo Riva, ex consigliere Emilia Romagna: “Salvini una me*** come Hitler”

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 giugno 2018 12:53 | Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2018 12:53
Matteo Riva, ex consigliere Emilia Romagna: "Salvini una merda come Hitler"

Matteo Riva, ex consigliere Emilia Romagna: “Salvini una merda come Hitler”

BOLOGNA – Matteo Salvini è un “bastardo assassino” e una “merda come Hitler”. Parola di Matteo Riva, ex consigliere regionale dell’Emilia Romagna e già consigliere al comune di Reggio. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Gli insulti del politico emiliano sono arrivati via Facebook, dove Riva si è lasciato andare ad un violento sfogo nei confronti del ministro dell’Interno, per la linea dura intrapresa contro le Ong e l’immigrazione clandestina.

Riva, eletto con l’Idv e poi finito nel gruppo Misto, oggi si professa blogger da Città del Messico. Alle scorse politiche era candidato nella circoscrizione America settentrionale e centrale per il Partito Repubblicano. Già alla nascita del governo Conte, si era fatto notare per aver augurato a Salvini e Di Maio di finire in mare a bordo di un gommone.

Dopo il caso Aquarius e le discutibili dichiarazioni di Salvini ministro su un ipotetico censimento rom, Riva è sbottato su Facebook con gli stessi toni urlati che contesta ai suoi nemici. “Quando Salvini avrà finito con i neri – ha scritto – passerà alle donne che non seguono la dottrina cristiana della fede, quindi fa attenzione e comportati bene. Bibbia e rosario sempre conte e sguardo basso”.

Scorrendo la bacheca Facebook dell’ex consigliere si legge anche: “Quando avranno finito di far fuori questi che chiamano stranieri o extracomunitari, ma che in realtà sono solo uomini donne e bambini poveri, affamati, sporchi e neri, passeranno ad altri poveri perchè si lamentano. Vi accorgerete che quei poveri siete voi e che nessuno protesterà più perchè, nel frattempo, avranno già eliminato, con il vostro silenzio e il vostro odio, tutti gli oppositori come me e come noi. Salvini che cazzo ha fatto se non propaganda di odio a fini elettorali? Ci cascano gli scemi e purtroppo gli scemi sono un 17% del corpo elettorale”.

In un comunicato la Lega ha definito le parole di Matteo Riva “qualcosa di vergognoso per i termini e i toni usati. Matteo Riva utilizza un gergo di una violenza che risulta inaudita quando paragona Matteo Salvini ad Adolf Hitler”. Il vicesegretario del Carroccio Matteo Melato aggiunge: “Ricordiamo che Riva, nelle ultime elezioni candidato con il Partito Repubblicano è stato condannato per peculato qualche anno fa […]. Di queste cose Matteo Riva dovrà risponderne”. La segreteria della Lega “valuterà se sporgere querela contro questo soggetto”.