Salvini: “Altri migranti scaricati dai francesi al confine” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 ottobre 2018 19:31 | Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2018 20:46
Salvini: "Altri migranti scaricati dai francesi al confine" VIDEO

Salvini: “Altri migranti scaricati dai francesi al confine” VIDEO

TORINO  –  Ancora migranti portati in Italia dalla Francia dai gendarmi: è l’accusa lanciata dal vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini. In un post su Facebook il leader della Lega ha rilanciato un video che, scrive, sarebbe stato girato venerdì mattina, 19 ottobre, a Claviere, in Piemonte, al confine con la Francia. 

“Questa mattina alle 9:30 un cittadino di Claviere ha filmato la polizia di Macron che entra in Italia e lascia per strada un gruppo di persone. Chi sono? Da Dove vengono? Perché non siamo stati avvertiti?”, scrive Salvini su Facebook. “Senza spiegazioni rapide, complete e convincenti ci troveremmo di fronte a una provocazione e a un atto ostile”.

Nel video si vede una jeep bianca con i lampeggianti sul tetto, ferma sul bordo della strada: l’auto è ripresa dall’alto e accanto ci sono tre presunti migranti, un paio dei quali con degli zaini, e una quarta persona, un uomo con pantaloni blu e una camicia azzurra. E’ lui ad indicare ai tre un punto al di là della strada. Una volta che i tre hanno attraversato, l’uomo sale in auto, che riparte immediatamente.

Il video, secondo quanto riferisce il Viminale, è stato girato questa mattina alle 9:30 a Claviere e chi lo ha girato, “è una persona con nome e cognome e, se necessario, è disponibile a confermare l’episodio alle autorità competenti”. “La Francia ha ammesso che venerdì scorso ha trasportato, ‘per errore’, un paio di immigrati in territorio italiano – dice Salvini – A Parigi si sono perfino risentiti, perché non ho accettato le scuse e ho chiesto mi venissero fornite le generalità degli stranieri abbandonati nei boschi. I francesi non hanno risposto”. E ora c’è questo nuovo video. “Un episodio che può danneggiare gravemente i rapporti Italia-Francia, e non per nostra scelta. Ci riflettano anche gli amici del Movimento 5 Stelle – conclude Salvini – chi vuole mettere in difficoltà il Paese non è tra di noi, ma è fuori…”.