Salvini a Napoli, Messina dei 99 Posse: “Manifestanti pagati 20 euro”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 ottobre 2018 10:41 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2018 10:41
Salvini a Napoli, Messina dei 99 Posse: "Manifestanti pagati 20 euro" (foto Ansa)

Salvini a Napoli, Messina dei 99 Posse: “Manifestanti pagati 20 euro” (foto Ansa)

NAPOLI – “Dopo il corteo contro Salvini decido di passare davanti alla Prefettura per vedere la faccia dei fan napoletani della Lega”. “Riconosco due ragazzi del mio quartiere – racconta Marco Messina dei 99 Posse – che alla mia domanda sul perché fossero lì mi hanno risposto ‘Fratè, ci hanno dato 20€'”.

Il post ha suscitato, tra i follower dell’artista, anche molto critiche verso i ragazzi in questione. Ma è lo stesso Messina a prendere le loro difese: “È facile convincere un ragazzo che guadagna 500 euro al mese lavorando a nero – spiega – a farsi un giro a piazza Plebiscito con una bandiera di Salvini in mano. Io non mi sento di condannarli”.

Il post di Messina ha generato molte polemiche sui social. Tanto che alla fine il comitato cittadino della Lega ha rilasciato un comunicato in cui “smentisce, nella maniera più assoluta, che alcuni dirigenti napoletani abbiano offerto o tantomeno consegnato denaro” alle persone assiepate in piazza del Plebiscito per la visita di Matteo Salvini a Napoli.

“A tutela della dignità del partito – va avanti la Lega Napoli – dei dirigenti e dei tanti simpatizzanti che hanno spontaneamente e affettuosamente accolto Matteo Salvini, le immagini girate al Vasto e in piazza del Plebiscito sono evidenti, la Lega Napoli provvederà ad individuare e perseguire in tutte le sedi, chiunque si renda complice di tali diffamanti notizie“.