Salvini: “Se vinco le regionali governo in 15 giorni con Berlusconi”. Di Maio: “Chiuderò il forno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 aprile 2018 19:49 | Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2018 19:49
Salvini annuncia governo e Di Maio si infuria

Salvini: “Se vinco le regionali governo in 15 giorni”. Di Maio: “Se sceglie Berlusconi chiudo il forno”

ROMA – Matteo Salvini annuncia che se vincerà delle regionali in Friuli e Molise darà un governo all’Italia in 15 giorni e scatena le reazioni del leader M5s Luigi Di Maio e del Pd.
Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Il leader della Lega Nord è arrivato il 16 aprile a Montenero di Bisaccia, in Molise, per il suo tour elettorale e ha dichiarato:

“Sia chiaro a tutti, anche alle orecchie di chi non vuole intendere, che se vinciamo in Friuli e in Molise nel giro di 15 giorni si fa il governo. Il voto in Molise è importante per i molisani, ma è chiaro che se il Molise domenica, il Friuli domenica prossima dovesse premiare la forza, il coraggio e le battaglie della Lega, io sono convinto che, anche grazie al voto dei molisani e dei friulani, nell’arco di quindici giorni, chi deve capire capisce, il governo comincia a fare, comincia a lavorare senza perdere altro tempo”.

E ribadendo che a vincere le elezioni è stata la coalizione di centrodestra, ha aggiunto:

“Con chi? I numeri del voto sono chiari e l’unico governo possibile e con un’ampia maggioranza è con il centrodestra ed i cinque stelle, se Di Maio e Berlusconi continuano a dire io sì, tu no non ne usciamo. Io sono pronto a governare già da domani”.

A chi gli chiede se con Di Maio il discorso sia chiuso, Salvini risponde:

“Non c’è niente di chiuso se ciascuno usa un po’ di responsabilità ed evita protagonismi e veti, io sono pronto a partire”.

Parole che non sono piaciute a Di Maio, che intervistato a Otto e mezzo ha commentato:

“Salvini si assume una responsabilità storica nel legarsi a Berlusconi: ci sta dicendo che per aspettare i comodi di Matteo Salvini avremo il governo il 15 maggio? Aspetto qualche altro giorno, poi uno di questi due forni si chiude”.

Anche Maurizio Martina, segretario reggente del Pd, non ha apprezzato le parole di Salvini e ha dichiarato:

“Trovo veramente assurda l’idea di Salvini per cui il Paese deve aspettare i suoi tornaconti elettorali. Avvisatelo che il Paese ha già votato e adesso chiede risposte, non propaganda. Questo uso delle elezioni regionali di Molise e Friuli come fossero cavie da laboratorio e’ quanto di più irrispettoso possibile verso gli elettori di quelle regioni oltre che di tutti gli italiani”.

Ma il leader della Lega Nord e della coalizione di centrodestra, con Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, ha dichiarato:

“Sento che qualcuno vorrebbe rimettere in piedi un governo alla maniera di Mario Monti, tutti dentro per tirare a campare e spennare gli italiani, per continuare a essere servi di Bruxelles e delle alleanze dei bombardatori e dei lanciatori di missili. Noi siamo leali, fieri, coerenti, vogliamo rispettare gli impegni presi, però nel nome dell’interesse e del benessere degli italiani”.

E intanto Di Maio continua a sostenere che la coalizione del centrodestra non esiste:

“Lo show di Berlusconi dimostra cosa diciamo da 40 giorni, il centrodestra non esiste. Ha tre leader che si contraddicono per una semplice dichiarazione dopo le consultazioni, è un problema del Paese. Se Salvini continua a propinare il centrodestra fa male al Paese, crea tutti problemi che abbiamo già visto. Nessun italiano ha votato il centrodestra: milioni han votato Salvini premier, altri Berlusconi, altri Meloni. Salvini è stato umiliato da chi gli contava i punti della dichiarazione…”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other