Salvini a Verona, altro striscione: “Prima gli esseri umani e poi… i 49 milioni”. Filmato ma non rimosso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 maggio 2019 22:28 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2019 22:29
Salvini a Verona, altro striscione: "Prima gli essere umani e poi... i 49 milioni". Filmato ma non rimosso

Salvini a Verona, altro striscione: “Prima gli essere umani e poi… i 49 milioni”. Filmato ma non rimosso

ROMA – “Prima gli esseri umani e poi…i 49 milioni”. E’ lo striscione esposto questa mattina alla finestra di un palazzo all’ultimo piano a Verona, a pochi metri da Giardini Giusti dove è atteso il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per l’inaugurazione della sede della Cassa Depositi e Prestiti. Lo striscione, accompagnato da una scritta “No Tav”, è stato filmato dalla Digos.

Ma non rimosso, come era successo ieri a Brembate in provincia di Bergamo, quando i vigili del fuoco si sono presi la briga di salire fin sopra il balcone di una signora che aveva esposto uno striscione di “non benvenuto”, scatenando reazioni polemiche. Cui si è aggiunta anche la voce di Famiglia Cristiana, stavolta a proposito dello striscione esposto vicino al Vaticano contro il Papa (“Bergoglio come Badoglio”) dai neofascisti di Forza Nuova.

“Magari il questore poteva verificare se fosse legittimo lasciare quello striscione oppure toglierlo, visto che gli striscioni contro Salvini ai suoi comizi vengono tolti”, ha sottolineato don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana, intervenuto ai microfoni de “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus. (fonte Ansa)