Sanità, lascia l' ex segretario Ds pugliese

Pubblicato il 21 Marzo 2010 12:00 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2010 12:00

da: La Repubblica

Non correrà più per un posto in consiglio regionale. Michele Mazzarano, l’ ex vicepresidente regionale del Pd, già segretario pugliese dei Ds, ha deciso di fare un passo indietro, rassegnando le dimissioni anche da segretario organizzativo regionale del Pd. L’ esponente politico, candidato in provincia di Taranto, è stato tirato in ballo da Gianpaolo Tarantini che, in un verbale raccolto dalla procura di Bari, ha raccontato di aver versato anche a lui e non solo a Frisullo alcune tangenti. Accuse che Michele Mazzarano respinge. Lo fa attraverso il suo legale, l’ avvocato Gianni Di Cagno che richiama l’ attenzione anche sulla decisione del suo assistito di lasciare la scena politica: «Con alto senso civico e grande responsabilità politica, pur non sapendo neppure se è indagato o meno, ha deciso di rinunciare alla propria candidatura alla Regione onde evitare qualunque speculazione ai danni del suo partito e della coalizione di centrosinistra». I sostituti procuratori Ciro Angelillis, Eugenia Pontassuglia e Giuseppe Scelsi, ora, stanno verificando le dichiarazioni di Tarantini che hanno già contribuito a portare in carcere l’ ex vicepresidente della Regione Puglia Sandro Frisullo, accusato di aver ricevuto dall’ imprenditore soldi, ma anche regali, come le prestazioni gratuite di tre escort. Michele Mazzarano è indagato, ma l’ iscrizione rappresenta un…

Leggi l’articolo originale