Santanchè: “Pisapia sindaco? Come la droga al Comune”. E su Twitter…

Pubblicato il 17 Maggio 2011 2:30 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2011 2:30

MILANO – Se Giuliano Pisapia diventerà sindaco di Milano “sarà come portare droga a Palazzo Marino”. Daniela Santanchè, sottosegretario del Pdl, è andata all’attacco del candidato del centrosinistra dai microfoni della trasmissione radiofonica La Zanzara, in onda su Radio 24.

La Santanchè stava commentando i risultati dei primi spogli delle elezioni comunali, che vedevano Pisapia in vantaggio su Letizia Moratti. “Lui – ha ricordato la Santanchè –  è sempre stato uno che ha detto che gli spinelli non fanno male”.

Quello della Santanchè è stato l’ennesimo attacco nei confronti di Pisapia, contro il quale la “pasionaria” del Pdl si è scagliata per tutta la campagna elettorale.

Per questo motivo gli utenti di Twitter hanno deciso di canzonarla, dedicandole una sezione dedicata “santanchequotes”, con frasi inventate che potrebbero esserle attribuite.

Eccone alcune.

Pisapia era il corriere di Bin Laden

con Pisapia a Milano Bin Laden risorge

La vittoria di Pisapia sarebbe come portare le BR nel Duomo

Se vince Pisapia la gente a Milano non spalerà più la neve dalle strade ma la snifferà

Se vince, Pisapia fa la moschea in Piazza Moschea, già Piazza Duomo

Se vince Pisapia, i milanesi dovranno pagare l’ICI anche per le gabbiette dei canarini

Se vince Pisapia, nelle scuole pubbliche milanesi verrà distribuito solo kebab