Santino Bozza (Lega Nord): “Gay malati e diversi, non dovrebbero farsi vedere”

Pubblicato il 2 Luglio 2012 20:28 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2012 20:32
gay

Gay pride (LaPresse)

ROMA – Contro gli omosessuali Santino Bozza, consigliere regionale del Veneto della Lega Nord, decide di sfogarsi al programma La Zanzara su Radio 24:
”I gay? Purtroppo esistono, sono malati, diversi. Stiamo dando troppa libertà a queste cose sapendo che ci sono i nostri bambini che girano per le strade. Non dovrebbero farsi vedere, fuori dalle palle, non in mezzo ai bambini. Se un bambino chiede alla mamma cosa stanno facendo lei come spiega questa cosa?”. ”Li ho visti in pubblico – sostiene Bozza – fare atti osceni. Non è che vanno in giro a toccare i ragazzini, ma si toccano fra di loro, vi sembra poco?”.

”Due uomini che si baciano – insiste il consigliere leghista – mi vanno effetto, mi viene da sputare per terra. Se manca la coppia vera e propria, che produce, dove andiamo a finire? Finisce il mondo – risponde Boccia a Cruciani e Parenzo della Zanzara – Se li vedo baciarsi, mi giro e poi sputo per la schifezza. La donna ha la vagina e l’uomo ha il pene, tutto il resto è solo sesso e porcherie. Ma quale amore… tra due uomini che fanno l’amore è solo schifezza. Lei la penna dove la mette? Nel calamaio no?”.

Immediata la risposta di Luca Zaia, governatore del Veneto: ”Personalmente non concordo con una parola detta dal consigliere regionale Santino Bozza. In particolar modo non condivido in maniera assoluta la sua affermazione che i gay sono ‘malati e diversi”’. E ancora: ”Altra cosa – dice Zaia – è il decoro nel comportamento che riguarda non solo i gay ma anche gli eterosessuali. Come leghista poi dico che questa non è la posizione della Lega e come ho detto al congresso di ieri auspico che i leghisti si occupino dei problemi veri del Nord, che la crisi rende ancora più evidenti, senza perdere tempo in inutili e irrispettose dichiarazioni come quella di oggi”.