Santoro: “Berlusconi ossessionato da me, alla fine perderà”

Pubblicato il 23 Marzo 2010 18:58 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2010 18:58

«Se esiste un paragone con Moby Dick, il romanzo di Melville, e la mia situazione attuale, in cui io sono la balena e Berlusconi il capitano Achab ossessionato dalla mia cattura, ne sono lusingato. Ma alla fine tra Achab e la balena, vince la balena»: è uno dei passaggi dell’intervento di Michele Santoro a Tetris, il programma di La7 condotto da Luca Telese, in onda domani in alle 21.10.

«Quando dico che vince la balena – prosegue Santoro, che tra due giorni condurrà da Bologna “Raiperunanotte” – è perché penso Berlusconi rappresenti un’epoca al tramonto. La censura, nelle forme in cui vuole esercitarla Berlusconi, non è più possibile. Noi abbiamo a disposizione oggi dei mezzi per contrastarla e la trasmissione di giovedì sarà una dimostrazione della possibilità di operare contro la censura in maniera nuova. E alla fine sapremo subito se sarà stato un successo, praticamente in tempo reale sapremo il numero di persone che hanno visto il programma».

Santoro non risparmia critiche all’opposizione: «La sinistra ha un problema fondamentale da risolvere. Deve dire a se stessa che la tv non può essere un’estensione del sistema politico. Al momento, la sinistra non ha ancora scelto questa linea. E, fino a quando non avrà fatto una chiara scelta di campo liberale, sarà sempre sottoposta al rischio di compromesso nei confronti di Berlusconi che, anzi, farà appello all’opposizione per dire: “guardate che quelli come Santoro conviene anche a voi metterli fuori gioco”. Io credo che Bersani abbia in testa l’idea di fare una scelta molto netta a favore della libertà».