Scajola querelerà Il Fatto, il suo avvocato: “Solo insinuazioni”

Pubblicato il 24 Maggio 2012 22:10 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2012 22:30

ROMA – ''L'On. Scajola ha appreso che il Fatto Quotidiano ne avrebbe richiesto copia alla conservatoria e che, non rinvenendo traccia di tale atto in quella sede, avrebbe tratto la conclusione che esso non sarebbe stato registrato per evadere il fisco. Fermo restando che quanto esposto e' assolutamente falso, la registrazione del contratto non era certamente ricavabile presso la conservatoria che, come noto, non e' l'ufficio competente per la registrazione.

Stupisce francamente l'accanimento mediatico di certa stampa che, pur di screditare l'On. Scajola, lo addita come 'evasore' rispetto a un atto cui egli stesso ha dato la piu' ampia pubblicita', pur con il riguardo di non diffondere dati sensi bili dell'acquirente che, in ogni caso, saranno noti ed accessibili a chiunque all'esito del rogito''. E' quanto precisa Fabio Roscioli, avvocato dell'esponente del Pdl Claudiio Scajola in riferimento alla casa acquistata dall'ex ministro vicino al Colosseo, a Roma.

Scajola, prosegue l'avvocato Roscioli, ''ribadisce con fermezza l'assoluta linearita' e liceita' del proprio comportamento e chiarisce che non intende tollerare oltre l'attacco mediatico gratuitamente e strumentalmente realizzato nei suoi confronti attraverso la diffusione di illazioni tanto gravi, quanto infondate circa suoi presunti fini evasivi e, pertanto, ha gia' conferito mandato ai propri legali affinche' adiscano tutte le piu' opportune iniziative giudiziali in qualsivoglia sede, al fine di tutelare la propria persona e reputazione anche professionale''.