Schifani: “Nessun rallentamento sulle riforme”

Pubblicato il 14 Giugno 2012 11:15 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2012 12:05

ROMA – ”Nessun rallentamento, penso proprio di no, il provvedimento e’ ormai incardinato in Aula e io devo garantire a tutti i gruppi liberta’ di espressione e liberta’ di voto ma non vi sara’ nessun rallentamento”. Cosi’ il presidente del Senato Renato Schifani risponde ai cronisti che gli chiedono se c’e’ un’impasse sulle riforme.

”Mi auguro e sono certo che Monti fara’ proprio l’invito dei leader dei partiti di maggioranza a fare in modo che l’Italia abbia un atteggiamento che induca la Germania a rimuovere quelle politiche che hanno portato ad una situazione di recessione”, ha aggiunto Schifani.

Il presidente del Senato ha detto: “Mi auguro e sono certo che Monti fara’ proprio l’invito dei leader dei partiti di maggioranza a fare in modo che l’Italia abbia un atteggiamento che induca la Germania a rimuovere quelle politiche che hanno portato ad una situazione di recessione”.

Il presidente del Senato, Renato Schifani, si augura ”l’imminente arrivo dell’annunciato decreto sullo sviluppo e la crescita” perche’ ”Il Paese ne ha bisogno”. Schifani, il 13 giugno aveva garantito l’impegno suo e del presidente  della Camera Fini ad un esame rapido del provvedimento e oggi, a margine di un convegno sull’immigrazione, Schifani ha legato  l’iniziativa del governo con il tema delle riforme che sono importanti in vista del prossimo vertice europeo.  ”Il presidente del Consiglio – ricorda Schifani – ha richiamato i partiti a manifestare una forte coesione e a dimostrarla anche nei fatti e nei comportamenti politici, anche parlamentari”. ”Il tema delle riforme – conclude – e’ un tema importante per la modernizzazione del paese, naturalmente unito ad altri temi, quali quelli economici”.

”C’e’ l’impegno mio e l’impegno di tutti coloro che con senso di responsabilita’ stanno lavorando perche’ l’Italia superi questo momento di grande crisi, unendo le forze responsabili e le forze politiche che hanno a cuore gli interessi del Paese”, ha detto Schifani ribadendo il suo impegno a fare in modo che il Senato faccia la sua parte per contrastare la crisi.

”Gli immigrati regolari sono una grande risorsa per tutti noi”, h detto il presidente del Senato al convegno ”Immigrazione. Una sfida, una necessita”’ a Palazzo Giustiniani promosso dal Partito Radicale.   ”L’immigrazione – spiega Schifani – e’ una opportunita’ da cogliere con intelligenza e lungimiranza perche’ contribuisce al nostro incremento demografico e per i vantaggi che puo’ offrire”. Tuttavia, precisa la seconda carica dello Stato , e’ una risorsa che ”va governata con una politica che aumenti gli interventi in favore dei paesi piu’ svantaggiati, quantifichi con appositi accordi tra l’Italia e i paesi d’origine, il numero degli immigrati da fare entrare nei nostri confini e stabilisca regole e leggi certe per controllare in modo sempre piu’ adeguato ogni frontiera della nostra Nazione”.

Schifani insiste sulla necessita’ della ”fermezza e chiarezza di leggi” insieme ad ”accordi internazionali che garantiscano aiuti economici a quei Paesi bisognosi dai quali provengono i flussi maggiori che, mitigando il fenomeno migratorio ci consentiranno di realizzare anche l’obiettivo di contrastare le numerose organizzazioni criminali che sfruttano la disperazione di tanti esseri umani”.

”Tolleranza e accoglienza degli stranieri – sottolinea  Schifani – devono necessariamente essere accompagnate da comportamenti coerenti. Mi riferisco all’osservanza delle nostre leggi, delle nostre tradizioni, della nostra cultura, presupposti tutti indispensabili per una civile convivenza”. ”Anche chi viene da lontano deve vivere nel pieno rispetto della legalita”’ conclude il presidente del Senato.