Schifani e il premier ipotizzano “possibili successori nel Pdl per il dopo Berlusconi”

Pubblicato il 24 Dicembre 2010 10:20 | Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre 2010 12:40

Berlusconi e Schifani

Berlusconi avrà un “erede” in politica? Il presidente del Senato Renato Schifani e lo stesso premier credono di sì.

”Ritengo che nel Pdl ci siano tante persone di una nuova generazione in grado di poter succedere a Silvio Berlusconi quando e se lui stesso deciderà di lasciare la politica. Persone che hanno tutti i titoli per poter proseguire quella politica liberale che Berlusconi ha iniziato nel ’94”: così si è espresso Schifani, a margine della sua visita in Afghanistan.

Riferendosi alla possibilità paventata da Silvio Berlusconi di un suo ritiro dalla politica. Schifani ha puntualizzato che il successore di Berlusconi ”non deve essere necessariamente del Pdl. Dico solo che, come Berlusconi ha detto, nel Pdl ci sono persone in grado di continuarne l’opera’.

Anche il premier, intervenendo stamane alla trasmissione condotta da Maurizio Belpietro su Canale 5, aveva ipotizzato che nel 2013 potrebbero emergere suoi successori per la premiership attingendo da personalità giovani del partito e del governo. Il Cavaliere ha parlato di ”protagonisti” che potrebbero ”in un prossimo futuro” assumere responsabilità di governo.