Scuola, Renzi: “Con la mia legge 100mila assunzioni, senza 20mila”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2015 15:01 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2015 15:25
Scuola, Renzi: "Fiducia? Decide il Parlamento"

Scuola, Renzi: “Fiducia? Decide il Parlamento”

ROMA – Sulla riforma della scuola ci sarà un voto di fiducia, che farà decadere automaticamente gli emendamenti dell’opposizione? “Deciderà il Parlamento“, dice Matteo Renzi. E aggiunge: “Per quello che ci riguarda è del tutto evidente che se la riforma passa, ci saranno 100 mila assunzioni, se la riforma non passa o non passa in tempo, le assunzioni saranno quelle del turn over, che sono circa 20-22mila persone“.

A chi gli domanda se il governo potrebbe mettere la fiducia sul ddl scuola, il premier risponde: “Le valutazioni dipendono dal Parlamento”. E se le opposizioni non ritirano gli emendamenti? “Io non entro nel merito delle decisioni delle opposizioni”.

“Se la riforma della scuola non passa – spiega Matteo Renzi, a margine degli Stati generali del clima – non è che non ci sono assunzioni, ma ci sono le assunzioni previste dal turn over, perché si continua con il sistema di oggi”.

Con la riforma del governo “è il modello di scuola che cambia, cambia tutto il sistema, con l’introduzione dell’organico funzionale e quindi la possibilità di avere più professori. Se rimane il sistema di oggi” non si possono assumere i 100mila professori, perché “non si possono inserire” nel vecchio sistema: “cosa gli fai fare?”.

Perciò, ribadisce il presidente del Consiglio, “se la riforma passa ci saranno oltre 100mila assunzioni, se non passerà o non passerà in tempo non è che non ci saranno assunzioni ma ci saranno le assunzioni legittime e normali del turn over”.