Scuola, la proposta di Salvini: “Aboliamo le medie, sono un parcheggio”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 14 Novembre 2019 9:33 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2019 9:34
Scuola, la proposta di Salvini: "Aboliamo le medie, sono un parcheggio"

Matteo Salvini in una foto d’archivio Ansa

MONZA – Eliminare le scuole medie e pure i tre mesi di vacanze estive. Così vorrebbe riformare la scuola Matteo Salvini. Il leader della Lega ne ha parlato a margine di in un incontro in Brianza, definendo le scuole medie “un buco”, anzi “un parcheggio” che non ha eguali in Europa. Parole che hanno immediatamente scatenato la reazione della sottosegretaria M5s all’Istruzione Lucia Azzolina che in un video su Facebook, si scaglia duramente contro l’ex alleato di governo.

“Ahimé, Salvini non perde occasione per tacere – esordisce Azzolina – Allora, Salvini, partiamo dalle basi: non esiste più la scuola media, si parla di istruzione secondaria di primo grado. La scuola media, come la chiami tu, non è un parcheggio perché ci lavorano docenti, personale Ata, dirigenti scolastici ed è frequentata dai nostri studenti e non si può pensare che tutte le scuole medie d’Italia siano un parcheggio”.

“Ho sempre odiato la politica per slogan – prosegue la sottosegretaria – e ho provato sempre un certo imbarazzo rispetto a quei politici che di scuola non sanno nulla. Non solo perché non ci hanno mai lavorato ma perché a stento l’hanno frequentata e si permettono poi di dire queste cose del tutto errate. Sulla scuola non si può parlare per slogan, è una cosa seria”.

Quanto ai tre mesi di vacanze estive, commenta ancora Azzolina, “non si capisce se il riferimento sia agli studenti o ai docenti. Nella scuola media lavorano docenti, Ata e personale scolastico che meritano rispetto”.

Sull’argomento è intervenuto anche il senatore Mario Pittoni, responsabile Istruzione della Lega, che ha precisato: “Matteo Salvini non ha mai parlato di tre mesi di vacanze estive dei docenti (che non esistono). Si è sempre riferito alle difficoltà a gestire la situazione delle famiglie degli studenti, quando ambedue i genitori lavorano. I grillini pensano davvero di recuperare voti con insinuazioni e slogan ridicoli?”

Fonte: Ansa