Manovra: anche per i senatori taglio da 1000 euro al mese sugli stipendi

Pubblicato il 27 luglio 2010 11:52 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2010 11:55
senato

Senato

Dopo la Camera anche il Senato si prepara ad un piccolo taglio alle buste paga degli eletti.  Le misure  saranno assolutamente in linea con quelle adottate dalla Camera, dal momento che i rispettivi uffici sono stati costantemente in contatto per varare misure uniformi. Via libera quindi, a tagli per circa 1000 euro al mese.

Anche a Palazzo Madama, quindi, la scure o il bisturi, a seconda dei punti di vista, andrà a incidere per 500 euro sulla diaria di soggiorno e per i restanti 500 sulla somma destinata al ”rapporto eletto-elettore”.

A deliberare formalmente sui tagli alle indennità dei senatori, già decisi per 1000 euro al mese, sarà il Consiglio di presidenza del Senato, convocato per giovedì 29 luglio alle ore 9. Il Consiglio di presidenza è composto dal presidente del Senato Renato Schifani, dai quattro vice presidenti, dai tre senatori questori e dai 10 segretari d’Aula.