Senato, riforma giovedì in Aula. Opposizione: “Forzatura”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2015 16:49 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2015 17:46
Senato, opposizione ritira emendamenti. Pd: manovra politica

Senato, opposizione ritira emendamenti. Pd: manovra politica

ROMA – Riforma del Senato, il Pd accelera: il ddl che nelle intenzioni dovrà archiviare il bicameralismo perfetto è stato messo in calendario e da giovedì sarà quindi all’attenzione del Senato. Saltato un ulteriore passaggio in Commissione, cosa che ha fatto insorgere l’opposizione che proprio mercoledì ha ritirato gran parte degli emendamenti.

Paolo Romani, Forza Italia, osserva:

“E’ stata una forzatura inaccettabile quella di portare subito la riforma in Aula. Gli emendamenti presentati in commissione erano stati ritirati. Si sarebbe potuto procedere con l’esame in commissione”.

Ma Luigi Zanda risponde:

“In Europa solo l’Italia ha un bicameralismo perfetto. Basta con questa anomalia. Per questa decisione di portare il ddl direttamente in Aula la responsabilità ce l’ha anche chi ha deciso di presentare 550.000 emendamenti al testo”.

Renzi spera in un’approvazione definitiva entro metà ottobre. A questo proposito il premier ha anche convocato per lunedì la Direzione del Pd, proprio per fare una conta dopo che la minoranza ha continuato a dare battaglia sulla riforma.