Senato, Renzi disposto a poche modifiche per andare incontro all’oppozione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Agosto 2014 16:07 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2014 16:14
Senato, Renzi disposto a poche modifiche per andare incontro all'oppozione

Senato, Renzi disposto a poche modifiche per andare incontro all’oppozione

ROMA – Immunità dei senatori e platea per eleggere il presidente della Repubblica. Matteo Renzi, a pranzo a Palazzo Chigi con i capigruppo di maggioranza, ha parlato di qualche modifica alla riforma del Senato a fronte di un’apertura delle opposizioni a venire meno all’ostruzionismo in Aula. L’obiettivo di Renzi è di accelerare e possibilmente chiudere le votazioni sull’articolo 2 entro venerdì notte.

Nella riunione si è concordato, in caso si riuscisse entro la notte a finire le votazioni sull’articolo 2, di approvare sabato mattina il decreto carceri e consentire una pausa nel week-end ai senatori “perchè – spiega uno dei partecipanti all’incontro – la stanchezza ha già causato dei colpi di testa”. La prossima settimana, se la riforma del Senato procede spedita, la maggioranza pensa di approvare a metà settimana i disegni di legge P.A e Competitività, modificati alla Camera, per poi chiudere.

“L’obiettivo resta quello” dell’approvazione del “disegno di legge entro l’8 agosto”. Lo afferma il capogruppo Pd al Senato, Luigi Zanda sottolineando come sia “importante che la discussione in Aula sia concentrata su alcuni emendamenti”, per affrontare nel merito i punti della riforma.