Servizio civile per 100mila giovani. Annuncio Renzi: Leva universale per Patria

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Maggio 2014 10:22 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2014 10:22
Servizio civile per 100mila giovani. Annuncio Renzi: Leva universale per Patria

Il tweet di Matteo Renzi

ROMA – Le elezioni europee si avvicinano e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si ricorda del terzo settore e annuncia una consultazione online per creare un servizio civile universale. La consultazione sarà aperta fino al 13 giugno. I cittadini potranno scrivere alla mail terzosettorelavoltabuonalavoro.gov.it. I risultati della consultazione verranno discussi nel Consiglio dei ministri del 27 giugno.

Una delle proposte di Renzi è quella di “assicurare una leva di giovani per la ‘difesa della Patria’ accanto al servizio militare”, con la creazione di un Servizio Civile Nazionale universale, aperto a 100mila giovani dai 18 ai 29 anni, anche stranieri, ogni anno per un triennio, in modo da offrire anche un”approccio”al mondo del lavoro.

Obiettivo di Renzi è che il nuovo Servizio civile universale sia garantito ai giovani che lo richiedono e che vogliano confrontarsi con l’impegno civile, “per la formazione di una coscienza pubblica e civica”.

I tempi di servizio dovranno essere “in linea con la velocità delle trasformazioni che permettano ai giovani di fare una esperienza significativa che non li tenga bloccati per troppo tempo: 8 mesi eventualmente prorogabili di 4 mesi”.

Il governo propone poi la previsione di benefit per i volontari, come: crediti formativi universitari; tirocini universitari e professionali; riconoscimento delle competenze acquisite durante l’espletamento del servizio.

Viene anche prevista

“la stipula di accordi di Regioni e le Province autonome con le Associazioni di categorie degli imprenditori, associazioni delle cooperative e del terzo settore per facilitare l’ingresso sul mercato del lavoro dei volontari, la realizzazione di tirocini o di corsi di formazione per i volontari”.

Infine, ci potrà essere la “possibilità di un periodo di servizio in uno dei Paesi dell’Unione Europea avente il Servizio Civile volontario in regime di reciprocità”.