Servizio Pubblico, Berlusconi grida in studio: “Sinistra comunista e criminale”

Pubblicato il 10 Gennaio 2013 23:20 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2013 23:23
Silvio Berlusconi a Servizio Pubblico (foto Ansa)

Silvio Berlusconi a Servizio Pubblico (foto Ansa)

ROMA – Silvio Berlusconi mantiene la calma per un’ora. Poi, arriva il momento in cui alza la voce. Parte da Mario Monti ma l’obiettivo di Berlusconi è quello di sempre, la sinistra “comunista” e criminale.

”Monti – spiega Berlusconi a Santoro – è stato tenuto su dalla sinistra che porta con sé il gravame e l’invidia verso chi ha di più, verso chi con sacrifici si è dotato di una prima casa”. Poi Berlusconi si altera, si rivolge al pubblico, e alza la voce: “La sinistra porta dentro l’invidia che ha l’ideologia comunista, più disumana e criminale ed è rimasta la stessa”. Nello studio scende il gelo.